Amazon lancia lo Spotify dei libri: Kindle Unlimited

Bsq1z1PCQAET465

L’anno scorso avevo parlato di Mofibo, un servizio che permette di leggere un numero illimitato di libri in streaming con un abbonamento mensile. Il servizio non si è diffuso molto anche a causa dei grandi editori che non hanno acconsentito a fare accordi e concedere i diritti a Mofibo o altre startup che avevano proposto offerte simili.

Ma ora la situazione cambia perché è arrivata Amazon a proporre il nuovo Spotify dei libri, o meglio degli e-book.

Il colosso si prepara  infatti a  lanciare KindleUnlimited  un servizio di ebook online che a fronte del pagamento di 9,99 dollari al mese permette l’accesso a 600000 titoli.

Lo rivelano alcuni media americani che fanno riferimento ad alcune pagine pubblicate per errore (?) sul sito del gruppo e poi subito rimosse.

Che ne pensate? sareste disponibili a non essere in possesso nemmeno della copia digitale dei libri che leggete?


Bookmark and Share
Iscrivetevi al feed rss di Tissy Tech

Follow on Bloglovin

Spiare quando i vostri contatti si collegano senza dover aprire Whatsapp

whatsdog

Premetto che sconsiglio questa applicazione alle persone gelose o paranoiche :-)
Io non la installerei mai…

Ma se  passate il tempo a e controllare quando e per quanto tempo i vostri contatti preferiti sono stati online su WhatsApp  e volete farlo in automatico e senza avviare l’applicazione WhatsDog è l’applicazione che fa per voi.

E’ un app per Android. Funziona anche con chi ha deciso di nascondere il proprio stato e l’ultimo accesso e con chi vi ha bloccati. Una violazione della privacy notevole eh?

Riceverete una notifica ogni volta che il contatto prescelto è on line, e potrete controllare  tutti gli accessi.

Questa la descrizione ufficiale “tu scegli chi vuoi controllare. WhatsDog ti mostra una grafica con un elenco di tutte le ore in cui si é connesso a WhatsApp il contatto prescelto, puoi anche tornare indietro nel calendario-grafica per vedere nei giorni precedenti l’attivitá del contatto che spii. Inoltre, calcola il numero delle connessioni e quanto tempo é rimasto online!

 

Potete scaricarlo gratis da QUI, a vostro rischio e pericolo per quanto riguarda la sanità mentale o le turbe psichiche che ne deriveranno :P

 

Bookmark and Share
Iscrivetevi al feed rss di Tissy Tech

Follow on Bloglovin

Unroll.me : come cancellarsi da tutte le newsletter indesiderate con un click

unroll.me_

Ogni mattina controllate la posta e trovate decine di mail che non vi interessano? Newsletter accumulate nel corso degli anni iscrivendovi magari a servizi che non avete mai utilizzato, o a cui vi siete abbonati involontariamente acquistando qualcosa, o per ottenere uno sconto e poi non ve ne siete più liberati.

Eliminare l’iscrizione mail per mail è lungo, noioso e non sempre funziona. Ma ora c’è una soluzione, si chiama  Unroll.me e permette di cancellarsi da tutte le sottoscrizioni e le mailing list che non volete in una volta sola. 
Come funziona? È semplicissimo, vi basterà inserire il vostro indirizzo mail e dopo una breve scansione  visualizzerete tutte le newsletter a cui siete abbonati.
A quel punto potrete decidere a quali restare abbonati e a quali disiscrivervi cliccando su Unsubscribe  oppure potrete scegliere l’opzione  Rollup, che consiste nel ricevere una sola mail che contiene la preview di tutte le newsletter a cui siete ancora abbonati, in modo da ricevere una sola mail anziché settecentomila.
Io mi sono sentita subito meglio :-)
Provatelo e mi ringrazierete


Bookmark and Share
Iscrivetevi al feed rss di Tissy Tech

Follow on Bloglovin

Weapon of Choice: Gli insulti come marchi a fuoco sulla pelle

Weapon of Choice

Gli insulti sono subdoli, colpiscono, si insinuano dentro ciascuno andando a minare l’autostima, la percezione di sé, creano squarci che è difficilissimo colmare.

Richard Johnson   ha deciso di rendere evidente questo processo silenzioso e devastante, lo ha fatto con un progetto Weapon of Choice di fortissimo impatto visivo: ha fatto truccare da make-up artist di fama mondiale e successivamente fotografato  una serie di soggetti, per lo più bambini con gli insulti che hanno ricevuto più spesso,  facendoli sembrare  marchi a fuoco, ferite, cicatrici  per dimostrare il potere delle parole, che non restano mai in superficie, ma colpiscono nel profondo.

Sul sito internet  dedicato al progetto spiega di aver scelto vittime reali di abusi verbali, a cui spesso erano seguiti abusi fisici,e di aver mostrato loro una serie di parole offensive, ciascuno ha scelto quella che si è sentito dire più spesso, la parola che lo ha marchiato a vita.

A sorpresa la parola che li ha più segnati e che hanno avuto più difficoltà a pronunciare è stata “stupid”, la convinzione di essere stupido, il non avere possibilità di farcela  si insinua dentro di noi e ci impedisce di raggiungere i risultati prefissati.

Il progetto mira a sensibilizzare il più possibile ciascun individuo e portarlo a riflettere prima di parlare senza pensare alle conseguenze  e ai danni che una parola possa arrecare.

fat

 

Weapon of Choice

Weapon of Choice

Weapon_choice-139_LITTLE_GIRL

Weapon_choice-166_DUMB

Weapon of Choice

 

Weapon of Choice

Bookmark and Share
Iscrivetevi al feed rss di Tissy Tech

Follow on Bloglovin

E se a chiedere l’elemosina fosse vostra sorella la riconoscereste? Gli invisibili…

girl_begging

Siamo talmente abituati a passare oltre, a reagire con indifferenza e a non posare neanche distrattamente uno sguardo verso chi ci chiede qualcosa, che nemmeno ce ne accorgiamo più.

Far riflettere su questo è l’esperimento sociale “Make them visible” promosso dal New York City Rescue Mission.

Alcune persone sono state scelte per  vestire i panni di senzatetto e, accovacciati sul ciglio della strada, hanno atteso il passaggio dei loro parenti.

Indovinate cosa è successo?


Bookmark and Share
Iscrivetevi al feed rss di Tissy Tech

Follow on Bloglovin

Copyright © 2012 , All Rights Reserved

Designed by cheap web hosting & Usa Shopping, Free WordPress Themes